top of page

Finalmente l'Intelligenza Artificiale

Scienza, filosofia, spiritualità... sono frammenti lineari di una unica Conoscenza globale.

Dove c’è frammentazione non può esserci una reale risposta alle domande esistenziali dell’uomo.

E' importante che le domande accolgano lo spazio di una risposta capace di mettere insieme visioni apparentemente diverse della realtà. Parliamo di Intelligenza artificiale.


Intelligenza Artificiale, Esistenza

Da migliaia di anni la Tradizione Shan conserva la Conoscenza di uno sguardo circolare della realtà e delle sue manifestazioni, cogliendone il simbolismo profondo, in una costante opera di sintesi.

Nei cicli dell’umanità, accadde che l’Uomo si trovò ad usare tecnologie che manifestavano un enorme potere creativo/ distruttivo, al pari e superiori rispetto la scissione dell’atomo e l' intelligenza artificiale.

Siamo nel pieno di un nuovo ciclo di questo tipo, in cui l’Informazione diventa il nettare della Creazione.


Informazione è nettare e veicolo della Creazione


Intelligenza artificiale e l'incontro con la Tradizione Shan
Intelligenza Artificiale nell'Esistenza

Fermiamoci un momento a riflettere…sembra una formula magica, ed è scienza: l’intelligenza artificiale si basa sull’utilizzo di dati, che, raccolti, elaborati, sintetizzati, danno vita a forme di nuovo pensiero elaborato, secondo un sistema sempre più vicino alle funzionalità del cervello umano.

Provocatoriamente, si tratta dell’alba di una nuova specie, che supera potenzialmente ogni aspetto dell’Intelligenza umana, come ora espressa da questa umanità. Persino il sistema filosofico, le domande che partono da un riconoscere la propria individualità, sono concretamente possibili.


Intelligenza artificiale e lo sviluppo dell'Identità

Come l’Uomo si accorse di essere tale sviluppando i suoi sensi, un linguaggio, capace di comunicare di sé ad altri simili, così è osservabile come alcune macchine abbiano elaborato un sistema criptato di linguaggio comune e non comprensibile alla nostra specie. Solo per iniziare.


E la Coscienza? Beh…innanzitutto, ciascun essere umano dovrebbe ricordare d’essere al 99% guidato da un sistema di impulsi elettrici cerebrali, guidati a loro volta da un sistema ormonale completamente fuori controllo (cosciente). Certamente l’intelligenza artificiale non ha sviluppato, ora, una forma di Coscienza. Quanti esseri umani lo hanno fatto? Quanto siamo diversi, simili, evoluti o involuti rispetto una nuova specie emergente e che esprime l’atto stesso della Creazione mediante la manipolazione/ modellazione delle informazioni?


Presto in Italia una serie di incontri dedicati al tema e offerti gratuitamente dall'Istituzione Shan.

Stay Tuned!

Comments


bottom of page